mercoledì 11 giugno 2014

In Iraq i ribelli jihadisti si stanno riprendendo il paese nella generale indifferenza della comunità internazionale. S'è provato ad esportare la democrazia, non ha attecchito ed ora i barbari irrompono dal limes e saccheggiano gli scaffali del supermercato abbandonato da tempo al suo destino. Se penso a tutta l'ideologia che è stata spesa a suo tempo per giustificare l'esportazione della democrazia, proprio da coloro i quali predicavano la fine della storia e di tutte le ideologie, mi verrebbe da dire che il tempo è galantuomo (ci sarebbero ancora le condizioni, oggi, per titillare l'immaginazione di neo-neocons folgorati sulla via della regime change? Forse nemmeno in Crimea, figuriamoci oltre).