giovedì 26 giugno 2014

Di nuovo ho avuto una discussione. A proposito della decrescita felice e di tutte le etiche della parsimonia, come si può costringere l'uomo a mollare la sua presa sulle cose? Ci ha messo una vita a diventare quello che è, è come dire a Prometeo di spegnere il fuoco. Un conto se tutti i fuochi del mondo non si potessero più accendere, un altro se il fuoco fosse ancora nelle sue disponibilità. Spogliarsi di comode calzature per ritrovare la gioia di camminare a piedi nudi, e chi non è del parere? Occorre creare un'egemonia culturale, dicono, ritornare a Diogene. Certo, ma finché non gli si gelano i piedi! (a Diogene daremo un paio di scarpe, ma non troppo imbottite che poi mi diventa un capitalista).