venerdì 1 maggio 2015

Rebels without a cause

E dopo Bocelli la performance gentilmente offertaci dai casseurs: e quando hai spaccato una vetrina? Le vetrerie già si fregheranno le mani. Non lo freghi invece il libero mercato, la ferita appena aperta si richiude e tutto ricomincia da capo. Metabolizza tutto la produzione di massa, anche gli antagonisti, anzi, li precede fornendoli di cappucci e scarpe comode per la fuga. I lanzichenecchi almeno sfoggiavano colori sgargianti, li vedevi arrivare da lontano, quando per esempio passarono il Po a Ostiglia (che a Ostiglia ci ho fatto le scuole, quelle alte), questi invece tutti segnalati anche se nessuno li ha mai visti. Se ne fottono le banche di una filiale incendiata, il capitale se ne sta ben riparato nel cloud. E poi anche a Bakunin piaceva il filetto di salmone, c'è da capire invece il travaglio interiore di Fedez, anima in bilico fra i no logo e le Nike (celentani del terzo millennio).