sabato 23 maggio 2015

Il Brioschi

Pensavo di arricchirmi con la politica ma niente da fare, pure 'sto settore stanno mandando in vacca i professionisti della morale. Di questo passo non ci resterà che affidarci al giuoco del Lotto. Sì, lo so, non è in nome di un principio morale ma di una necessità contabile che si fa la battaglia, non ci sono più soldi, ce ne fossero per tutti non staremmo qui a contare i centesimi delle prebende. La digestione laboriosa suggerisce un incubo alla Houellebecq: l'impoverimento generale, l'olocausto demografico, la scomparsa del tipo occidentale. Crollo del welfare e conseguente impossibilità di scaricare le spese odontoiatriche. Un vasto esercito di sbandati e inabili alla vita che si aggira per città ormai in preda al degrado (vetri rotti che non vengono sostituiti, buche che non vengono rattoppate), scene di violenza che nemmeno nei film di Charles Bronson. Un rom ad ogni angolo della strada, tutto è caos, Salvini sposa una negra. Fortuna che c'è il Brioschi. (ho riattivato l'account twitter @fmentis ma non fatevi illusioni, il mezzo non mi è congeniale).