mercoledì 28 gennaio 2015

Ecpirosi

Siamo in mano ai greci, di tutti gli anelli deboli della catena ci è toccato il più levantino. Prima di idealizzarne i patimenti e farne degli eroi da rotocalco marxista, occorrerebbe tener presente che tanto furono eccellenti in geometria quanto scarsissimi nella contabilità generale dello stato. Non sanno riscuotere le proprie tasse, tanto che Cameron gli avrebbe offerto aiuto e specialisti fra i più qualificati del settore (lo Sceriffo di Nottingham). Le maglie dello stato sono più porose di una spugna di Kalymnos. Qualche giovane filosofo sarebbe disposto a dare la vita pur di venire in soccorso ai suoi maestri, ma di tutta quella ideale teoria di sapienti è rimasto giusto Costa-Gavras, che pure è naturalizzato francese. Nonostante ciò per la patria abbiamo dato il sangue. Zeus regalò il vaso a Pandora raccomandandole di non aprirlo pur sapendo che era una frana in economia domestica, dal vaso si sprigionarono tutti i mali del mondo, gli spiriti maligni dello spread, del default, dei junk bond e del quantitative easing. I greci sono italiani al quadrato, e non ho grande stima degli italiani.