sabato 21 marzo 2015

Il latitante

"225. Il latitante non è uno che applica per sé la grande massima di Epicuro «vivi nascosto»? E allora perché gli si dà la caccia per infliggergli una pena? Per farlo vivere più nascosto in una prigione di Stato? Il latitante più imprendibile è Dio, da migliaia di anni gli diamo la caccia e sappiamo che il suo vivere nascosto - da ben prima di Epicuro - è per sempre". 

(Guido Ceronetti, Insetti senza frontiere)