sabato 5 aprile 2014

Dicevo che è una rivolta sessantottina quella di Renzi, fatte le debite proporzioni. Abbasso i professori, la frenesia al potere! Fenomenologia del rullo compressore. Tra forma e sostanza in politica oramai pare non vi sia alcuna differenza, dovrei ripassarmi Aristotele se non fosse che la filosofia è ridotta a un rottame, nemmeno buona per farci qualche soldo dal rigattiere (questo è quello che dicono). Ho un amico che fa scandalo quando sostiene che il sessantotto ha aperto la strada allo yuppismo* degli anni '80, temo che non abbia tutti i torti. Libera di qui, libera di là, togli pure post-modernamente ogni pretesa di inquadramento ideologico, e cioè di allineamento a una "grande narrazione", et voilà, eccoti servita la nuova ideologia del fare per il fare. E in effetti, una volta tolte le idee, non resterebbe nient'altro che il fare senza le idee, un piccolo cabotaggio all'interno di una ancor più piccola narrazione.