domenica 6 ottobre 2013

Si tratta veramente di parricidio? Da Angelino non me lo sarei mai aspettato. E' un po' come vedere Alcibiade pugnalare alla spalle il buon vecchio Socrate (sarà stato l'abbraccio mortale di Pannella, un menasfiga...). Qualcuno, ad un certo punto, deve avere applicato al caso italiano la teoria dei giochi, anche contravvenendo alle premesse di essere consapevoli delle conseguenze di ogni singola mossa e infatti ogni giocatore giungeva a conclusioni diverse. Un improvviso miglioramento delle condizioni del tessuto spazio-temporale ci sta permettendo di lasciarci alle spalle il berlusconismo, tuttavia non si escludono rovesci. Dove stiamo andando non si sa, ma ci stiamo andando a cuor leggero. Non so se a voi, da italiani, vi prende mai una certa vertigine, quell'improvviso disvelarsi dei veli che precede l'apparire del nulla, e intendo il nulla politico, sociale ed economico in cui consiste essenzialmente questa misteriosa entità chiamata Italia. E' un mistero di natura ontologica, solo il pulcino pio ci può salvare.