giovedì 11 giugno 2015

La Lega ruggisce solo d'estate

Tutto si tiene come le perline infilate in una collana, intendo questo riversarsi di profughi nelle stazioni e la conseguente avanzata di quelli che ne approfittano per rastrellare voti. Tant'è che le elezioni si dovrebbero tenere sempre a dicembre, quando il mare è grosso e le condizioni sono avverse, che gli italiani si ricordano di essere razzisti solo con l'arrivo della bella stagione mentre a Natale, notoriamente, sono più buoni.