giovedì 2 aprile 2015

Träumen

Ho sognato di essere fatto di carne, di una materia deperibile e sempre esposta al pericolo di essere trafitta, mutilata, gravemente ferita, e come me miliardi di altri esseri che solo per un caso vivevano in pace ma che alla peggio e del tutto imprevedibilmente potevano pure costringerti a certe morti orribili... e per vivere dovevamo mangiare altre cose viventi, che fermentavano nel corpo per poi venire espulse ridotte in poltiglia da certi orifizi... non vi dico la tortura di quella cosa che chiamavano lavoro, per la maggior parte del tempo costretti a ripetere le stesse operazioni per ore ed ore in cambio di denaro, con una sensazione sempre incombente di ansia e di incertezza del futuro, un incubo.