mercoledì 8 aprile 2015

Zoon apolitikon

Che poi io sono come Talete*, se non sono ricco è per scelta, se solo volessi potrei comprare tutti i frantoi dell'Asia Minore e rivenderli ai cinesi dimostrando al mondo che anche un filosofo, grazie alla sua intelligenza, si può arricchire, è solo che non vuole perché disprezza il denaro, la ricchezza fine a se stessa. Per questo dobbiamo ringraziare Aristotele, e vuoi perché l'uomo è zoon politikon, vuoi perché deve aborrire la cremastica, meno male che c'era Aristotele altrimenti a quest'ora sarei schifosamente ricco... (oh, intesi, non c'è scritto da nessuna parte che l'uomo è zoon politikon, cioè animale naturalmente politico - e sullo zoon politikon ci hanno costruito intere carriere accademiche -, casomai lo diventa per necessità e io ne sarei la prova... oddio, non sarò mica contro natura?).