mercoledì 19 novembre 2014

Dalla Fiom mi guardi Iddio

Lo scontro epico fra Landini e Friedman (alias Oliver Hardy) sulla cassa integrazione in deroga. Landini, che per alcuni sarebbe l'ultimo nome spendibile a sinistra (stanno messi bene), si scaldava: la cassa ce la paghiamo noi, noi lavoratori, assieme alle imprese. Ma sant'Iddio, quali lavoratori e quali imprese? Estendere la cassa integrazione a tutti, tanto ce la paghiamo noi coi nostri soldi, a voi che ve ne frega? Ma quali soldi, e quanti? Per le piccole e medie imprese il problema non sarebbe tanto lasciare a casa un lavoratore ma casomai mettersi nelle condizioni di assumerne uno in più. Ma poi questi sussidi che dovemmo pagare noi, noi potenziali disoccupati e senza lavoro, in collaborazione con delle imprese traballanti e al limite delle proprie capacità di sopravvivenza... a Landini andrebbe spiegato che non possiamo continuare a mangiarci l'un l'altro con la scusa di non morire di fame, a forza di cannibalizzarci non ci resterà più nulla attaccato alle ossa.