giovedì 3 luglio 2014

Piange il Telemaco

Quando ha attaccato col selfie, devo dire la verità, m'è passata davanti tutta la cretineria berlusconiana (ecco, mi sono detto, adesso attacchiamo con quella renziana, alla cretineria non c'è mai fine), tutto questo giovanilismo fuori luogo e un po' cazzone e mi dicevo: ma perché mi devo vergognare anche per lui? Telemaco torna a casa e trova sua madre a letto con il presidente della Bundesbank (in quel "e ci dice anche cosa dobbiamo fare" c'è tutta la misura del trionfo dell'apparato tecnico-economico su quello democratico, Strasburgo è ormai solo un paravento).