mercoledì 9 luglio 2014

Das siebente Siegel

Se oggi la Germania si facesse un selfie sarebbe il volto della gioia.

(Per intenderci, crolla un viadotto e nessuno dice niente, così va il mondo, perdono sette a uno ed è tragedia nazionale, gente che si suicida, risse, autobus bruciati, i soliti isterismi dei popoli latini. E qualcuno accusa pure la Germania di insensibilità, che doveva fermarsi dopo il quinto per non umiliare gli avversari... quindici ne dovevano fare!).