martedì 15 luglio 2014

L'indifferenza

Ho ben chiara la situazione, ma è come raccontare la stessa storiella dieci volte, all'undicesima stufa e ha perso di significato. Hamas sfrutta e coltiva la miseria del popolo palestinese e se ne fa scudo (con l'appoggio ideale di gran parte dell'intellighenzia europea di sinistra), Israele cocciutamente difende il suo territorio fondando il suo diritto sopra una favoletta biblica (ma a questo punto, perché non l'Antartide?), un ammasso di idioti rimminchioniti da inestricabili questioni religiose, risucchiati dal vortice dell'azione e della reazione e che se le daranno di santa ragione da qui fino alla fine del mondo, quando l'apocalisse li coglierà con il sasso e la fionda ancora in mano mentre la terra si spaccherà sotto i loro piedi e porrà fine una volta per tutte alla grande malattia dell'umanità: vivere ancora un secolo oppure un solo minuto, non fa alcuna differenza.