sabato 11 luglio 2015

Pietà

Oggi sono per la gerxit perché non se ne può più: basta! Vi fate il vostro campionato, ve la pigliate con il Meclemburgo e lasciate noi comuni mortali a vedercela fra noi. E' chiaro che non ce la facciamo a soddisfare i vostri standard e già qualcuno insinua che i prossimi a darvi problemi saremo proprio noi: usciamo prima che ci facciamo più bella figura. Perché se la questione era fidarsi o meno delle buone intenzioni dei greci, allora inutile indugiare nelle trattative. Mi pare il gatto che gioca col topo: il sorcio l'è morto, stecchito, kaputt, abbiate almeno la buona creanza di dargli degna sepoltura (la figura degli straccioni invitati al pranzo di gala, ci fanno fare).