lunedì 13 ottobre 2014

Cantastorie

Tempo una, massimo due generazioni e la poca ricchezza che ancora tratteniamo a stento sarà definitivamente evaporata, la grecizzazione avanza inesorabile, crepare sarà l'ultimo dei problemi. Apocalittico. Tempo uno, massimo due anni e Di Battista sarà ministro degli esteri. Inquietante. Ad avere un poco di pazienza potremmo risparmiarci anche il referendum sull'euro, ci butteranno fuori prima e allora tutti a piangere perché l'iPhone ci costerà due milioni... temo per il futuro dei miei figli, temo per il presente, temo che peggiorerà. Bisogna pur progettare questo paese, darne un'idea, e allora vedo questa Italia impoverita, decresciuta sì, ma felicemente, presa per mano da un popolo a cinque stelle che dolcemente la lascia sfiorire, povera ma bella, onesta, modesta... è un bel cambio di narrazione, dai fasti del varietà berlusconiano ormai passato, declinante in cage aux folles, a questa idea di austerità da consolato repubblicano. Basta l'analisi del racconto per avere un'idea dei tipo umano che verrà ad abboccare, si vendono le storie, nei fatti bisogna confidare.