domenica 6 dicembre 2015

Sotto lo storytelling, niente

Non so di che scrivere, non di Renzi perché mi pare un insulto alla serietà del momento, Renzi lo storyteller, con le sue Leopolde e i pantaloni alla saltafosso; potrei allora scrivere della mania degli americani per le armi, ma tutto è già stato detto ed è del tutto inutile voler insegnare agli americani le buone maniere, soprattutto sotto le feste. Allora parlerò di terrorismo. Scherzo. Lo so, in realtà voi siete preoccupati per il plenum della Consulta, vi capisco, c'è gente in sciopero della fame, manco uno struffolo o una fetta di pandoro. E poi, dovessimo mai dichiarare guerra al Bucodelkulistan, una Consulta impossibilitata ad operare nel suo plenum rappresenterebbe un pericolo per la democrazia. Ma passiamo alla stima del PIL: non c'ero, non conosco, non ho seguito, il mio metodo per misurare la salute dell'economia è più immediato, per esempio anche per quest'anno niente caviale. Comunque gli americani ci giocano con le armi, se ogni tanto ci scappa un morto ci sta, è un po' come i botti di capodanno (ridere).