domenica 31 agosto 2014

Kehre renziana, svolta heideggeriana

Hanno sempre meno potere sul corso degli eventi, i governi, per cui la supposta Kehre renziana non può che risolversi nella miserevole libertà di scegliersi giusto il gusto del gelato. Intendiamoci, non che la Merkel sia più libera di Renzi, ci si lascia fatalmente guidare dai tecnicismi economici, nel bene o nel male, nella buona come nella cattiva sorte e al netto delle vere intenzioni, perché questo è lo spirito dei tempi (occorre affidarsi agli scienziati!). Per cui anche le nostre eventuali valutazioni politiche non possono che lasciare il tempo che trovano, è tutto fiato sprecato, energie nervose e cerebrali che possono trovare più degna occupazione. Questo è il paese in cui la tecnica politica vorrebbe farsi tecnica economica ma non ne ha i titoli e nemmeno le competenze, cedere dunque la sovranità ai tecnici, un Cincinnato che abbia studiato non alla Bocconi ma al Massachusetts Istitute of Technology, un pastore dell'essere certificato,  Ph.D. o PhD, purché "Doctor of Philosophy".