sabato 1 marzo 2014

Noi depressi, che abbiamo perso la voglia di vivere... esponiamo più facilmente il fianco alla critica della militia christi, siamo noi i figli del nichilismo, i figli di Satana. Per cui non solo sofferenti ma anche colpevoli della nostra sofferenza, e, nel caso fossimo incolpevoli, ci toccherebbe pure di essere compatiti, a riprova del fatto che nell'assenza di Dio tutto è buio e privo di significato. Fortunatamente sembrerebbero solo gli ultimi singulti dell'ortodossia, con l'idea di Dio scompare anche l'idea di Satana, salvo improvvise apparizioni di Mr. Woland. Hanno ragione Gnocchi e Palmaro, Papa Francesco, con la sua idea di chiesa debole, di chiesa mainstream, sta assecondando il corso della storia e presto non sarà più possibile distinguere una virtù teologale da un cinguettio su twitter. Ma Dio... eh, Dio è un'idea che in versione light potrebbe essere addirittura destinata a durare più a lungo della religione, placidamente posta alle fondamenta del senso comune, l'effetto Doppler della paura di morire.