domenica 9 marzo 2014

In questa epoca di lassismo generale, in cui a noi laici tocca pure fare da pungolo al particolare lassismo del papa (il quale oramai è più lassista dello stesso Scalfari)... ci mancavano solo le unioni gay. Dice che si metterà a studiarle, per capire come mai alcuni stati hanno deciso di legalizzarle. Ci sta prendendo per il culo, è evidente. Non è bastevole l'Amore, quello con la "a" maiuscola, come motivo? Se il vero discrimine sembra, come tutti dicono, l'Amore, e cioè è l'Amore lo slancio più genuino su cui fondare una relazione, che importanza può avere il sesso dei contraenti? A meno che il matrimonio debba in realtà fondarsi su altri argomenti, tipo la durata per la durata oppure una semplice questione di bon ton, l'edificante proiezione ontica di una più profonda Verità ontologica. Sono così stanco... A forza di cercare la Bontà in ogni pecorella smarrita, chi mai le potrà negare il diritto di amare una sua pari, su quali basi la si potrà dire smarrita? In fin dei conti è lui che fa un gran parlare di questo Amore, dai e dai anche le pecorelle si metteranno in testa delle idee strane (Jorge parlava spesso delle gioie dell'Amore e nel petto degli alunni si affacciava quasi il cuore).