sabato 14 febbraio 2015

Cioccolatini

Trovo giusta la scelta della seduta notturna ad oltranza quando non si hanno altri argomenti se non l'efficacité pour l'efficacité, sono sedute punitive ad usum plebis, così che le eventuali recriminazioni dei poveri parlamentari sequestrati, privati del loro diritto di guardare Sanremo e di festeggiare San Valentino, risultino agli occhi del popolo per quelle che sono e cioè odiosi capricci della casta. Guadagnano già così tanto fra stipendi e prebende che un po' di lavoro notturno non potrà che far loro bene a parziale risarcimento di tutti i privilegi a cui hanno diritto, questo è il messaggio. E se poi a qualcuno saltano i nervi, peggio per loro. Poi, quanto alla reale efficacia delle riforme costituzionali in oggetto (qui un breve resoconto purtuttavia fazioso trattandosi di testata plutocratica), chi potrà mai dirlo? Il solito papocchio inestricabile di leggi e di leggine i cui esiti nemmeno un Sartori o il Mago Otelma possono sperare di anticipare (chi inneggia al progresso e chi grida al colpo di Stato, lanciare la monetina per sapere da che parte stare).