martedì 10 gennaio 2017

Spes

Bisognerebbe avere delle speranze altrimenti ci si imbruttisce, la mia speranza è allora che la ragionevolezza alla fine trionfi, che l'uomo bestia non si senta legittimato a fare la bestia con la scusa che la pancia è più genuina, insomma, sono per un illuminismo discreto ma capillare, nell'attesa che un bel giorno diventi virale (Embè? E' una speranza, vale anche se è vana). L'intelligenza, alla fine, non si può quantificare, e allora l'essenziale è continuare ad affinarsi o quantomeno non imbruttirsi, questo è il mio modesto contributo all'etica, di più non saprei dire.