lunedì 15 febbraio 2016

Un'ultima cosa

Che poi, come dicono i saggi, ci si innamora dell'amore, ammesso che ne capiscano qualcosa. Per cui si può dire che una storia finisce quando la controparte non corrisponde più alla nostra idea di amore, la quale è sempre in divenire (capirai la complessità). La controparte, come dicevo, è solo un pretesto, l'occasione per dare sfogo a un'allucinazione di medio o lungo termine, dipende tutto dalla risposta della serotonina. Ora, non so se sia legge universale ma si addice perfettamente al caso mio (abbiamo la scienza dalla nostra). E ora basta parlare d'amore che non siamo mica dalla parrucchiera.