domenica 14 febbraio 2016

Refrattario

Se penso quanto ero fesso, mi angustiavo perché non mi sentivo amato, che poi era la cosa a cui riducevo l'amore, certi San Valentino tristi... passata la suggestione, più niente, sto in periodo refrattario da anni, ho perso la fede nell'amore come si perde la fede in Dio, poi è difficile recuperarla, non ti fidi più, non tanto della persona in sé, la quale è solo un pretesto, quanto dell'idea in sé. Oggi accetterei più di buon grado una convivenza schietta, che con la suggestione dell'amore abbia già fatto i conti e non abbia più nulla da chiederle, perché è l'amore che divide, e tutto il resto a tenere unito.