sabato 9 gennaio 2016

Nota a margine

Sentiamo un po' questo Finkielkraut, mi dico, sentiamo un po' cosa ha da dirci: "Liberiamo le periferie dai jihadisti assassini o sarà guerra civile". Cazzo, ci voleva il filosofo. Cavaliere della Legion d'onore, membro dell''Académie française, Finkielkraut fa il paio con la buonanima del Glucksmann. Chiamarli filosofi è un'enormità, io direi più opinionisti da bistrot. Se non fosse che gli intellettuali francesi si sanno vendere bene, che del loro status hanno fatto un marchio, come il Camembert, di loro rimarrebbe ben poco. Voglio dire, a queste condizioni un nostro Ferrara vale un Finkielkraut e un Cerasa vale un Glucksmann (sia detto a demerito dei francesi).