domenica 27 novembre 2016

I figli dei dottori

Sentito? Lo dice pure Sorrentino: capisco la gente perché ho fatto ragioneria. Ai figli dei dottori la vita gli sembra tutta in discesa, una buona parolina qui, una là, le conoscenze giuste, muoiono mica di fame i figli dei dottori, si aspettano mica di andare a pulire i cessi! Capiscono un cazzo i figli dei dottori, tanto la grana per comprarsi l'iPhone non gli manca, e visto che di bisogni non ne hanno se li inventano di sana pianta e si danno ai grandi ideali, come se a 'sto mondo la giustizia fosse davvero un problema che li riguarda. Quando poi capita di ritrovarteli come superiori l'unica cosa buona è che se sono un po' fessi e sentimentali te li puoi rigirare un po' come vuoi, se invece sono pure stronzi l'unica cosa è sperare che crepino, sono nient'altro che merda i figli dei dottori. (si sente che sto leggendo Céline?). (senza specificare che si tratta di un esercizio di stile, ma specifichiamo).

5 commenti:

  1. Leggere Célne è liberatorio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E le cose liberatorie si fanno alla luce del sole

      Elimina
  2. si sente, si sente... Ma Celine ha mai spiegato perché è partito volontario per la guerra ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Errori di gioventù, sarebbe mica stato Céline se non fosse partito

      Elimina
    2. è la stessa cosa che dicono Obama e Blair a proposito della guerra in Libia...

      Elimina