sabato 5 novembre 2016

Credere per credere

Il mio dio salva tutti, belli e brutti, vittime e carnefici, perché fondamentalmente la vita è altra cosa rispetto a quello che pensiamo, il fatto è che tutto quanto non è nella nostra disponibilità, compresa quella salvezza che spetta a tutti, indipendentemente dalle buone o dalle cattive azioni. No, mi diranno, Dio non è questo, è un'altra cosa. Ma lasciami credere che sia così, ma che ti importa? Se è questione di fede, credere per credere, io credo a questo (l''apologo non rispecchia necessariamente le convinzioni dell'autore, trattasi di esempio a mo' di esempio).