domenica 2 ottobre 2016

Decidere

I cittadini sono stanchi di essere chiamati alle urne ogni tre per due, lo dimostra il referendum in Ungheria, decidano gli eletti, sono lì per questo, troppo comodo far ricadere ogni volta la colpa sugli elettori. Si tengano pure queste elezioni, per carità, ma massimo una volta a lustro, che di questo passo si indirà una consultazione anche per andare alla toilette. Proposta: al podestà siano garantiti i pieni poteri per tutta la durata del suo mandato e ai cittadini la libertà di esprimere il loro biasimo mediante il lancio di ortaggi, superato un certo tonnellaggio al podestà sia tagliata la testa seduta stante e avanti il prossimo, una democrazia che non sa decidere è una democrazia vuota.

Decìdere v. tr. [lat. decīdĕre, comp. di de- e caedĕre «tagliare», propr. «tagliar via»].