domenica 25 settembre 2016

Senza via di scampo

Posto che siano tutti dei cazzari, dei ciarlatani, dei venditori di pentole, all'elettore smaliziato non resterà che scegliersi in sede di consultazione il cazzaro che meno lo indispettisce oppure disinteressarsi completamente della questione in ossequio alla regola d'oro "don't feed the...", e in fondo l'astensionismo risponde in parte a questa sollecitazione. Senonché. Senonché quelli se ne fanno un baffo dell'astensionismo e beatamente vi ricorderanno come il loro sindaco sia stato eletto con il consenso del 67,5% dei romani o il loro premierissimo sia stato votato dal 40,8% degli italiani, non c'è via di scampo (una percentuale è più giornalistica di un numero a sei cifre, è nella natura delle cose).