martedì 30 luglio 2013

Ti piacciono i Morphine?

Li apprezzo molto e devo dire che mi sono riscoperto anche un fan accanito dei FANS, dell'ibuprofene granulato, Dio sia lodato, mi sono subito addormentato. Diciamo che fra treni deragliati e autobus sventrati il mio, al momento, è solo un problema irrisorio. Tanto tempo per leggere, ma leggo cose leggere, mi sono fatto più leggero. Leggo Tolkien, Melville e Lovecraft, anche se devo dire che preferisco Poe. Lovecraft perfetto per i B-movie, Poe più adatto alla mia anima dark (senza dimenticare William H. Hodgson e Gustav Meyrink). Mody Dick è grandioso, come una domenica mattina col sole, insuperabile compendio di cose marine, come una bibbia. Non sono coraggioso per niente, Dio che mammola... pensate solo ad imbarcarsi su una baleniera, altro che alluci scorticati! Come mietitori mattinieri che, fianco a fianco, spingono la falce con implacabile lentezza attraverso l'erba lunga e bagnata di prati paludosi, così quei mostri nuotavano, facendo strani rumori, erbosi e trincianti, lasciandosi dietro interminabili falciate azzurre sul mare giallo. Erano le balene franche a nord-est della Crozettes, intente a pascolare nelle vaste distese di brit. Quanto mi piace pascolare con la mente da un luogo all'altro... "la mente vola", un pezzo degli Alphataurus, 1973, ha i miei anni. Non particolarmente legato al prog degli anni '70 (ricordate? Io non ricordo nulla dei '70) e men che mai alle digressioni cool jazz, ultimamente, a corto di suggestioni, mi sono appassionato alla voce di Demetrio Stratos e al suo glugluglu gutturale. Alla diplofonia, alla triplofonia, alla cacchiofonia...