mercoledì 9 novembre 2011

La lettura della crisi è chiara, direi archetipa: da una parte i bambini che si scambiano le figu (ce l'hai Scilipoti?), dall'altra un signore molto saggio che a costo delle cartilagini ha capito che se la deve sbrigare da solo. Si sa che ai bambini non piacciono le medicine amare e perlopiù nemmeno le verdure ma ci vuole pur qualcuno che gliele faccia mangiare e se fanno i capricci il nonno li manda tutti dalla Merkel, che certi giorni e in certe condizioni di luce sembra proprio di vedere Frau Blücher. Iiiiiiiiiiiiiiiihh.