venerdì 5 aprile 2013

Com'è possibile che un uomo stremato da un Satyagraha, per giunta "Grande", abbia la forza di spaccare tutto in uno studio radiofonico? O ho inteso male io le modalità di questo ennesimo Satyagraha, e in quel caso me ne scuso, o davvero l'uomo in questione possiede un'aura mistica e una fonte di forza interiore sovrumana che lo colloca ben al di sopra di Casaleggio e Gandalf presi assieme.