domenica 24 marzo 2013

Gli italiani ragionano col cuore, possiamo dire anche col culo. Patria di sentimentali, il problema per noi non si pone, gettare il cuore oltre l'ostacolo, lo scatto di reni, la buona volontà, tutto fuorché applicarsi nella soluzione dei problemi, il bel gesto per noi fa garanzia di buona fede e quanto conta la buona fede in Italia lo sa solo il Papa. Siamo gli argentini d'Europa, ci tolgano tutto, ci resta pur sempre il tango e forse anche il pallone per far leva sull'orgoglio nazionale. Non sia mai che ci trovassimo un giorno senza problemi, senza niente per cui indignarci, orfanelli del chiagni e fotti. I marò, belli come avvocati del JAG, ingiustamente perseguiti per una svista, vorrei vedere voi distinguere un indiano buono da uno cattivo.