domenica 1 ottobre 2017

Dei residui e delle derivazioni

Nella sociologia di Pareto i residui sono le espressioni dei sentimenti umani che vengono tenuti nascosti, camuffati dalle derivazioni, e cioè i sistemi intellettuali e le costruzioni ideologiche che li mascherano dando loro quella parvenza di razionalità che invece non possiedono. 

Le derivazioni, più superficiali, cambiano rapidamente, i residui permangono invece per molto più tempo, perché ci va del tempo per cambiare la forma dei sentimenti, è più facile cambiare le caratteristiche di superficie.

Alla base di questo sta il ragionamento per cui l’uomo sociale si comporta raramente in modo logico ma vuole far sempre credere agli altri di comportarsi logicamente. 

Da applicarsi all’Indipendenza della Catalogna come alla dimensione interiore: cosa si nasconde dietro al desiderio di Indipendenza della Catalogna, quali sentimenti irrazionali camuffati da istanze razionali? E cosa si nasconde dietro alla tua parvenza di uomo ammansito dalle necessità della convivenza civile, quali profondi bisogni ti dilaniano sublimati in temperamento artistico e attitudine filosofica? C’è una certa equivalenza fra dimensione macrosociale e dimensione interiore.

Per usare un’espressione che andava tanto di moda: la società è liquida ma i residui sono vischiosi, e sono i residui a cui bisogna rivolgere l’attenzione.